| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • You already know Dokkio is an AI-powered assistant to organize & manage your digital files & messages. Very soon, Dokkio will support Outlook as well as One Drive. Check it out today!

View
 

Anfaengerunterricht

Page history last edited by PBworks 16 years, 10 months ago

 

La mia proposta per una Anfängerunterricht….

L’unico modo è dimostrare che il tedesco non sia propriamente una lingua difficile….

Quindi niente di meglio che un approccio con i nomi geografici……

Premesso che dedico sempre le mie quattro ore iniziali al Portfolioarbeit in lingua italiana (per chi eventualmente interessato a riguardo posso fornire altri chiarimenti…)  e che il gruppo deve essere il più omogeneo possibile:

Verlauf der Unterrichtsstunde

Aktivität

Beschreibung

 

Guten  Tag mein Name ist____________

Wie ist dein Name?

Mein Name ist________________

 

Hallo , mein Name ist ______________________

Gli alunni comprendono la presentazione  e usano il saluto, si presentano con Guten Tag e Hallo, l‘insegnante aiuta chi ha difficoltà, si mostra vero interesse nel fare conoscenza

 

Nachdem einige Schüler geantwortet haben, nimmt der Lehrer/die Lehrerin(eventuell) einen Ball heraus und es geht weiter.

Der Schüler, der den Ball bekommt, stellt sich vor und gibt an einen anderen Schüler den Ball weiter.

Consiglio una palla piuttosto grande, non quelle piccole antistress, é più facile da gettare al compagno/alla compagna , é rassicurante prenderla subito ( può succedere invece con la pallina più piccola di non riuscirci subito e l’alunno si sente già sminuito se il gesto presa palla non riesce)

La dimensione del gioco  dà spazio a tutti! Da evitare ovviamente l’espressione “Ich heiße” che di primo acchito  creerebbe già una grossa difficoltà…..

10 Minuti di fonetica.

Quindi  con il Tageslichtprojektor  viene proiettata una Europakarte sulla parete  o appendere semplicemente una bella Cartina d’Europa.

Su alcuni foglietti di cartone che tengo in mano ho scritto i nomi dei vari stati europei, sul retro la capitale. Da : “Deutschland ist mein Land” werden alle europäischen Länder genannt. Chorübung 6mal, 3mal 2mal den gleichen Namen wiederholen… Kroatien ist sehr schwierig, Griechenland auch….. Uso comunque una diversa intonazione, una certa prosodia per invogliarli a ripetere, ma senza noia alcuna. Se c’è una buona reazione (questo dipende dalla classe) si può inserire anche ::: Die Hauptstadt von…. Ist……. (accettando anche errori per la die Schweiz…)

2. Phase….

Vengono inseriti adesso cinque nuovi fogli di diverso colore con Im Westen , Im Osten, Im Norden, Im Süden, Im Zentrum  darauf geschrieben ed uno dello stesso colore con i due verbi ist/liegt.

Chiedo ai ragazzi dove devono essere attaccati   sulla cartina.  Die verschiedenen Zettel mit den europäischen Namen werden verteilt. Jeder Schüler bekommt einen Zettel mit Namen ….

Kettenreaktion….

Ich frage „Wo liegt Frankreich?“  ich werfe den Ball  zu einem Schüler „Frankreich liegt im Westen…“ und dann weiter der Schüler wirft  den Ball zu einer Mitschülerin, indem er fragt…..

Man muss immer mit Übertreibung arbeiten, explosiv sprechen, wenn der Schüler/die Schülerin lacht, hat der Lehrer /die Lehrerin gewonnen!!!

3.Phase Si può introdurre il cartello

Ich fahre in  oder nach  e sempre farli viaggiare  , ma non più con la palla, io uso un grande logo in plastica della BMW che  entusiasma tutti….

Vengono date solo Hinweise riguardanti la fonetica, poi il docente crea il seguente schema alla lavagna attaccando personalmente i vari Zettel (non scrivendo alla lavagna)

In

Nach

Die Schweiz

Kroatien

Die Bundesrepublik Deutschland

Frankreich

Die Türkei

Rom

 

 

Due minuti di concentrazione. Quindi viene chiesto ad un “coraggioso” di rifare tutto, c’è sempre un volontario perché l’atmosfera è piuttosto rilassata , ludica…..

Se il libro non dà  questi nomi geografici, gli alunni chiederanno di poterli copiare dai vari Zettel, evitare di dare fotocopie , perché il loro senso visivo ha fissato il suono e la parola stessa sul foglietto mostrato dalla docente.

Il senso visivo, quello uditivo e quello cinestetico trovano giusta misura per tutti in una simile lezione , garantendo   successo , interesse, motivazione . Compito dell’insegnante sarà ora quello di tener vive le aspettative degli alunni, anche con momenti come questi di gioco. Altrimenti che delusione!!!!!

Nelle ore successive si possono proporre varie attività:

Anche se gli alunni vorranno ripetere quando l’insegnante mostra lo Zettel con il nome del Paese (giusto farlo, ma non più di tre minuti)….si può fare ascoltare dal testo “Moment mal” A4 Hören Sie, Länder und Städte, con lo stupendo rumore rilassante di sottofondo di acqua che scorre.

O da “ Themen 1” il dialogo iniziale  con effetto eco…

O  mostrare brevi sequenze di presentazione.

Io uso da J.Schumann, Leichte Tests, Deutsch als Fremdsprache, Hueber (Tests 9-38) con nomi europei,  i tests vanno fatti a coppie, vengono premiate le tre prime coppie che devono comunque saper dire anche correttamente ed all’unisono “ Ich bin fertig. Ich habe gewonnen” ed il soggetto ich non si accorgono neppure di averlo pronunciato senza  difficoltà . Potere del gioco o di questa meravigliosa lingua?

Cristina Rizzotti Vlach

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.